Intervista e Saluto da Spunti sull’Arte

Siamo stati colti di sorpresa nel sapere che un altro blog d’arte, con molti seguaci, si sia interessato al nostro lavoro e ci abbia anche chiesto di partecipare con degli articoli.
Quello che stiamo per dirvi e che avrete intuito dalla categoria e dal titolo di questo articolo, è che siamo stati intervistati!! E già siamo già a due interviste, non male come risultato 🙂

Cogliamo l’occasione anche per avvertirvi di una cosa molto importante: finalmente è giunto il momento, anche per noi, di prenderci una pausa dal blog. Non tanto per andare in vacanza, ma studiare e trovare tante nuove idee per la prossima apertura, a Settembre.
Vi auguriamo di passare quest’ultimo mese di vacanza in tranquillità, lasciando indietro ansie, angosce e pensieri brutti, per quello c’è Settembre ahahah 🙂

Vi lascio qui sotto l’intervista integrale che ci ha fatto Artesplorando
Un Saluto da M. & Malerin

 

Annunci

Nomination a Liebster Award

Eventi che capitano una sola volta nella vita, forse è un’esagerazione ma per noi è la prima volta e quindi è qualcosa di speciale. A nostra gran sorpresa ci hanno nominati come “miglior blog”, non sappiamo bene come funziona la cosa, non sapevamo nemmeno dell’esistenza di questo evento, ma ci ha riempito di gioia.
Molti dei nostri lettori ci hanno più volte sostenuto dicendoci che facciamo un bel lavoro ed essere nominati ci ha fatto piacere.

Siamo giustamente andati a cercare qualche info e non è che si trova molto in realtà, diciamo che è una sorta di “aiuto” ai piccoli blog (con meno di 200 lettori, ma ci sono anche eccezioni), magari appena nati come noi, per farsi conoscere qua e là da altri.
Ovviamente la nomina di un blog comporta delle decisione ben precise: deve suscitare interesse, perché è ben strutturato o quant’altro.

Troviamo che sia un’iniziativa carina a cui vogliamo partecipare, sperando di non recare disturbo a quelli che poi nomineremo 😛

liebster

La nomina è seguita da un totale di domande, 11 in questo caso (ma credo che questo sia un po’ libero) al quale si è tenuti a rispondere. Noi abbiamo pensato di strutturare le domande in modo tematico: la prima parte dedicata al blog, la seconda, invece, dedicata al blogger.
Per chi volesse prendere parte a questa iniziativa deve tener a mente delle regole standard:
– rispondere alle domande di chi nomina;
– formulare ulteriori domande a vostra scelta;
– nominare 11 blog e avvisarli della nomina;
– inserire nell’articolo il logo Liebster Award.

Ringrazio per la nomina: photo12art, un appassionato di fotografia che da consigli utili per soggetti o location da fotografare e molto altro ancora.
Invito quindi tutti gli appassionati di fotografia di passare da lui e dare un’occhiata 🙂
https://photo12art.wordpress.com/

Bene tutto è pronto, possiamo cominciare nel rispondere alle domandi che ci ha posto photo12art

1. Perché hai creato il blog?
Non aspettare il momento perfetto. Prendi il momento e rendilo perfetto.
Questa citazione spiega al meglio la nascita del nostro blog Spunti sull’Arte: un giorno parlando fra di noi, abbiamo sentito l’esigenza di creare una piattaforma, in cui noi potessimo scrivere articoli inerenti alla nostra passione, l’arte.
Nonostante fossimo a conoscenza dei numerosi blog dedicati all’arte, non ci siamo scoraggiati e lo abbiamo creato sapendo, fin dall’inizio, le lunghe avversità che avremmo incontrato.
Vi chiederete il perché di questo blog, visto i tanti presenti su internet su tale argomento. Ebbene, la ragione è semplice: il nostro obiettivo è quello di divulgare l’arte, scrivendo in maniera semplice e chiara, cercando di suscitare nel lettore una curiosità tale da portarlo ad approfondire l’argomento.

2. Quanto tempo dedichi al blog?
Essendo il nostro un blog di ricerca/approfondimento dedichiamo molto tempo. Il fatto che pubblichiamo articoli la sola domenica (da poco anche il mercoledì) è perché c’è tutto un lavoro “dietro le quinte” che porta via molto tempo (ricerca argomento, ricerca fonti, stesura articolo, ecc…). Ma lo stesso blog richiede degli aggiornamenti alla grafica, all’impaginazione e quant’altro. Quindi per farla breve, si tanto tempo!

3. Cosa cerchi di trasmettere tramite i tuoi articoli?
Il nostro obiettivo è quello di trasmettere qualcosa nel lettore attraverso l’arte, noi diamo degli “Spunti” e che devono essere colti e poi approfonditi. Lo facciamo cercando di usare un lessico non troppo difficile e alla portata di tutti. Divulgare l’arte è importante.

4. Quale argomento inspira i tuoi articoli?
Diciamo che mi sono limitato, per ora, a scrivere articoli su argomenti che mi piacciono e ispirano particolarmente, ma dovrò trattare anche argomenti che magari non sono particolarmente intriganti ma è giusto così. L’ispirazione solitamente nasce da un determinato quadro o artista [Max].
Beh, noi parliamo di arte e, fino ad ora, ho sempre scritto di cose che mi piacevano o che, conoscevo poco ma che volevo approfondire. Ora che abbiamo aperto la rubrica “Fuori Tema”, non sono più affascinata solo ed esclusivamente dall’arte, ma anche dalla musica [Malerin].

5. Sei curioso?
Si! Generalmente sono curioso quando si tratta di cultura: mi piace mettermi alla prova e vedere quanto conosco di un argomento e andare poi a colmare le lacune. Ci sono cose poi, come l’assaggiare nuovi piatti (specialmente quelli stranieri), a cui sono poco incline [Max].
Personalmente, sono molto curiosa! Sono come un bimbo: quando scopro qualcosa di nuovo, devo sempre e obbligatoriamente saperne di più…[Malerin].

6. Qual è il tuo articolo preferito? Perché?
Escludendo gli articoli che ho dedicato al Giappone (che sono al 1° posto), il mio articolo preferito è quello che ho dedicato alle ninfee di Monet, mi piace troppo l’impressionismo e in particolare la pittura di Monet, riesce a trasmettere cose che in pochi riescono [Max].
Tra gli articoli che ho potuto scrivere e pubblicare, credo che il mio preferito sia quello su Zaha Hadid: ricordarla, per me, è stato come parlare di una persona che conosci da una vita e, come avevo scritto nell’articolo, lei era il mio idolo, la persona che avrei voluto essere [Malerin].

7. Qual è il tuo libro preferito? Perché?
Non sono una persona che legge molto, diciamo che mi indirizzo a libri di arte e storici. Non leggo romanzi e quant’altro. Dei pochi che ho letto, sono rimasto colpito da Don Chisciotte della Mancia di Cervantes, forse anche perché poi ho interpretato, in uno spettacolo teatrale, il mulino a vento (non vorrei dire ma un Signor personaggio, di tutto rispetto) 😀 [Max].
Questa, per me, è una domanda difficilissima! Un’altra cosa che amo, oltre alla musica, sono i libri… quindi per me è davvero arduo scegliere! Sono propensa a dire “Il cavaliere d’inverno” di Paullina Simons perché quel libro ha la capacità di farmi piangere ogni volta che lo leggo… anche se lo so a memoria ahahaaha [Malerin].

8. Se fossi una pietanza, quale saresti?
Una domanda al quanto bizzarra, ma se dovessi essere una pietanza ne sceglierei una a cui piace alla maggior parte delle persone, la pizza. La pizza la si mangia in compagnia, con amici e parenti, per passare una buona giornata con allegria e serenità. Pizza = spensieratezza [Max].
Non ci ho mai pensato… boh, direi un piatto di maccheroni al formaggio: un piatto un po’ infantile, semplice ma che riesce (perlomeno a me) a tirarti su! [Malerin].

9. Quale immagine ti rappresenta?
https://spuntisullarte.wordpress.com/2016/04/04/il-nostro-identikit/

10. Qual è la città italiana o estera che preferisci? Perché?
Potrei essere prevedibile ma il Giappone, uno stato interessante dal mio personale punto di vista, basta nominarlo per evocare una miriade di immagini, spesso in contraddizione tra loro. Ma è l’ambiente naturale che più mi colpisce: natura caratterizzata da una molteplicità di colori brillanti, scanditi dallo scorrere delle stagioni, fatto questo molto rappresentato nell’arte e nella cultura giapponese [Max].
Questa è un’altra domanda difficile! Personalmente, sono tre le città che amo e voglio assolutamente vedere nella mia vita: Stoccolma, San Pietroburgo e Istanbul. San Pietroburgo e Istanbul sono piene di cultura… ad ogni angolo c’è qualcosa che ti lascia a bocca aperta, mentre Stoccolma … beh è bella punto ahahahha [Malerin].

11. Quali social network usi?
Io non sono un fanatico di social, diciamo che me ne basta uno per avere tutto sott’occhio, l”idea di averne tanti mi angoscia non poso. Uso Facebook, lo trovo molto comodo per stare a contatto con le persone [Max].
Nemmeno io amo molto passare il mio tempo sui social, li considero più che altro come uno “svago” in quei cinque minuti in cui non hai proprio nulla da fare. Uso Facebook per comodità, ma non mi fa impazzire… preferisco un social come Instagram, dove carico foto dei miei ricordi 🙂 [Malerin].

Le nostre domande ai blogger:

1. Quale è stata l’ispirazione che ti ha portato a scrivere questo blog?

2. In base alla tipologia del tuo blog (approfondimento, diario personale, informativo, poesie, disegni ecc…) quanto tempo dedichi alla stesura di un articolo e alla cura del blog?

3. Con i tuoi articoli / poesie / disegni, cosa vuoi comunicare ai tuoi lettori?

4. Quali sono gli strumenti che usi per pubblicizzare il tuo blog, nel vasto mondo della rete? Sempre che questo possa essere rivelato 😀

5. Come vedi il tuo blog in u futuro non molto lontano? Prevedi delle modifiche all’impaginazione, alla grafica, oppure l’aggiunta di argomenti nuovi rispetto a quelli precedenti?

6. Quanto per voi è importante l’arte (musica, cinema, fotografia, arte, spettacolo ecc…)? Provate qualche interesse nei confronti di mostre e musei?

7. Rimanendo in ambito artistico, con quale opera d’arte vi identificate?

8. Quale dei nostri articoli ti è piaciuto particolarmente?

9. Che tipo di persona sei?

10. Ti piace viaggiare? Se si, quale è stata la tua ultima meta?

11. Cosa vuoi di più dalla vita? [Non rispondere: un lucano] 😀

Blog nominati:

https://pupazzovi.wordpress.com/

https://ilmioblogpercaso.wordpress.com/

https://intempestivoviandante.wordpress.com/

https://vitadamuseo.wordpress.com/

https://storiadiunimpiegato.wordpress.com/

6 https://mentitude.com/

7 https://erospea.wordpress.com/

8 https://themasterofcook.wordpress.com/

9 https://itesoridiamleta.wordpress.com/

10 https://poesiedimarina.wordpress.com/

11 https://ninapistolina.wordpress.com/

[Ci scusiamo in anticipo per chi fosse stato già nominato]

12829130_946360738804888_5184272895998154333_o

Scritto da Max e Malerin

Intervista a noi poveri plebei

Oggi vogliamo condividere con voi un evento importante, o per lo meno, per noi.
Si tratta di un giorno speciale in quanto siamo stati chiamati a fare una cosa che non ci saremmo mai sognati di fare.

Vi starete chiedendo di cosa si tratta? 
Nonostante il blog sia stato creato da poco, verso la fine di febbraio, qualcuno si è interessato al nostro lavoro (cosa alquanto insolita trattandosi di noi), dedicandoci un’intervista.
Abbiamo intuito, quindi, che i nostri articoli siano apprezzati da qualcuno e questo ci rende felici, perché siamo solo all’inizio del nostro percorso e siamo desiderosi di crescere insieme a voi.

Vi starete chiedendo, a questo punto, chi ci sia dietro a questa pazzia?
Ebbene, purtroppo, non fa parte di testate giornalistiche importanti,  ma si tratta di un giornale universitario, “Quarto d’ora accademico” (è pur sempre un punto di partenza).
L’intervista è incentrata sul nostro lavoro: abbiamo spiegato le nostre ragioni circa la nascita di questo blog, soffermandoci sulle nostre idee e su riflessioni future, come ad esempio l’eventuale nascita di nuove rubriche riguardanti temi interessanti (di cui ovviamente non possiamo anticipare,  per *segreto professionale* e anche perché vogliamo lasciarvi con un po’ di suspance).
Tuttavia, vi lasciamo la possibilità di leggere l’intervista integralmente, cliccando qui il link: http://www.quartoaccademico.it/wp/2016/03/11/spunti-sullarte-interessante-blog-da-beni-culturali/

Speriamo che in futuro ci siano altre occasioni di questo genere, perché da un lato sono esperienze che ci danno la possibilità di crescere e, dall’altro lato, ci da l’impulso di migliorarci e continuare il nostro lavoro per noi e per voi che ci leggete e ci sostenete (sempre che voi leggiate gli articoli).

Scritto da: Max e Malerin

12829130_946360738804888_5184272895998154333_o